Navigate / search

DOCUMENTARI

DOCUMENTARI

2014: sono passati cento anni da quel fatidico 1914 che vide l’inizio di uno degli eventi bellici più devastanti della storia dell’umanità: la Prima Guerra Mondiale, nota anche come la Grande Guerra.

Grande per il numero di morti, grande per il numero di paesi coinvolti. Grande, per noi, forse anche per l’assurdità delle motivazioni che portarono a questo massacro inaudito.

GUERRE & PACE FILMFEST, in collaborazione con ISTITUTO LUCE CINECITTÀ, ha scelto di ricordare questo evento con una selezione di documentari che lo raccontano utilizzando filmati d’epoca.

 

TUTTI I DOCUMENTARI DELLA XII EDIZIONE

IN COLLABORAZIONE CON ISTITUTO LUCE CINECITTÀ

MARTEDÌ 22 LUGLIO ore 18.30

Forte Sangallo - INGRESSO GRATUITO

LA GRANDE GUERRA

di Nicola Caracciolo

doc. Cinecittà Luce 2006 – durata 145’

La Grande Guerra è un documentario che indaga e fa rivivere con puntualità e con l’ausilio di documenti filmici spesso inediti gli episodi che hanno portato allo scoppio della prima guerra mondiale. L’autore analizza in modo particolare fatti e personaggi appartenenti a quel mondo balcanico ai confini dell’impero Asburgico che ha visto scoccare la scintilla che avrebbe portato ad uno dei conflitti più tremendi della Storia.


MERCOLEDÌ 23 LUGLIO ore 18.30

Forte Sangallo - INGRESSO GRATUITO

GLORIA – LA GRANDE GUERRA

di Roberto Omegna

doc.  Cinecittà Luce 1934 (Rimasterizzazione: 2011) – durata 110’

Uno straordinario documento d’epoca: nel 1934 l’Istituto Luce produsse questo film che aveva lo scopo di raccontare la prima guerra mondiale attraverso filmati di repertorio e con una narrazione di forte impatto emotivo. Sempre lo stesso Istituto Luce, nel 2011, cura la rimasterizzazione e il restauro di Gloria rendendolo disponibile anche per il pubblico di oggi.


GIOVEDÌ 24 LUGLIO ore 18.30

Forte Sangallo - INGRESSO GRATUITO

EXPLOSIVE WAR – LA MONTAGNA CHE ESPOLODE

di Marco Rosi

doc. Cinecittà Luce 2006 – durata 52’

Uno degli episodi più straordinari della prima guerra mondiale avvenne sulle Dolomiti per il controllo del monte Lagazuoi. La vetta, simile ad una fortezza, era stata trasformata in una guarnigione dall’esercito austro-ungarico. Per espugnarla l’esercito italiano realizzò una galleria all’interno del monte e ne riempì la parte finale di esplosivo. Gli austro-ungarici nel frattempo progettarono la controffensiva. Il filmato ripropone quei momenti drammatici attraverso gli occhi di due giovani che si trovano in schieramenti opposti ma che parlano la stessa lingua.


VENERDÌ 25 LUGLIO ore 18.30

Forte Sangallo - INGRESSO GRATUITO

SCEMI DI GUERRA – LA FOLLIA NELLE TRINCEE

di Enrico Verra

doc. Cinecittà Luce 2011 – durata 50’

Sono tanti i volti disorientati e terrorizzati che popolano le fotografie e i filmati realizzati durante e dopo la prima guerra mondiale. La perdita di sé che si legge in questi volti evoca una delle vicende più dolorose e, tuttavia, meno note della Grande Guerra: l’enorme diffusione della malattia mentale tra i combattenti. Attraverso una ricca documentazione e le testimonianze di storici autorevoli, Scemi di Guerra accompagna lo spettatore in un “labirinto della follia”: il viaggio, spesso senza ritorno, dei soldati impazziti sui campi di battaglia.



SABATO 26 LUGLIO ore 18.30

Forte Sangallo - INGRESSO GRATUITO

14-18 AMORE E FURORE

di Jean-Francois Delassus

doc. Cinecittà Luce 2012 – durata 101’

A condurci nel racconto agghiacciante di quattro anni d’inferno nelle trincee dello sterminato fronte della Grande Guerra è un giovane francese il cui volto non appare mai, così come non appaiono mai il volto di Marta, la sua giovane moglie, e di Léon, il suo grande amico. Quest’assenza, se possibile, rende la narrazione ancora più drammatica e coinvolgente. Eccezionali filmati d’archivio, a cui è stato dato il colore con tecniche digitali d’avanguardia, mettono lo spettatore di oggi davanti alla crudezza di quelle immagini che il narratore, un reduce senza nome, definisce “immagini di inferno”.



DOMENICA 27 LUGLIO ore 18.30

Forte Sangallo - INGRESSO GRATUITO

IL MILITE IGNOTO

di Leonardo Tiberi

doc. Cinecittà Luce 2011, durata 20′

Estate 1921: l’Italia decide di onorare i caduti della Grande Guerra scegliendo a simbolo di tutti i caduti i resti di un combattente che non è stato possibile identificare. Dopo mesi di ricerche, una commissione incaricata dal governo seleziona i resti di 11 combattenti, ma sarà una donna di Trieste, madre di un soldato dichiarato disperso, a indicare il corpo che dovrà diventare il simbolo di tutti i combattenti che hanno perso la vita nel tragico conflitto. Il feretro è posto su un treno speciale che, viaggiando a passo d’uomo, porta i resti dal Friuli fino a Roma dove sarà tumulato all’Altare della Patria. Un cammino durante il quale milioni di italiani commossi renderanno onore al corpo di questo eroe sconosciuto.